Lia Gnecco


Vai ai contenuti

Capitolo 3 - Mutevoli verità

Portfolio > Motus silens

MOTUS SILENS
Capitolo 3 - Mutevoli verità

Mutevoli verità
La realtà muta continuamente aspetto.
La luce varia ad ogni istante, le cose si muovono spostandosi nello spazio: la visione di un momento è già diversa nell'istante successivo.
Perché tutto è continuo costante movimento, un
attimo dove l'attimo è già passato per far posto al dopo.
L'obiettivo è cogliere questi frammenti di
attimi, ma non cristallizzarli nell'immobilità, anzi! lasciarli liberi, vivi, pulsanti.
Come scaturiti da rapide pennellate, gli scatti hanno l'ariosa mutevolezza della luce e l'energia vibrante del colore, scivolano sulla costruzione ideale della realtà, per lasciare spazio al divenire.
Tecnicamente il linguaggio pittorico sta nell'uso del colore, della luce e del movimento.
Un caleidoscopio di sguardi che catturano la realtà in quanto materia viva, fluida, volubile e da cui sgorgano immagini effimere, ricche, fuggevoli e perfette.
Allo stesso modo vengono catturate sensazioni visive pure: rappresentare la realtà cogliendone
impressione, movimento e respiro, in un sussulto di vita che rende ogni scatto unico e irripetibile.
Come unica e irripetibile sa essere un'opera d'arte.


Questo sito utilizza i cookie per migliorare i servizi ai lettori. Se prosegui con la navigazione consideriamo accettato il loro uso. Scopri di più.


Torna ai contenuti | Torna al menu